venerdì 27 maggio 2011

THE WEDDING

Oggi vi scrivo per dirvi che sto bene.
Si, sto bene, anche se il Duca mi vede silenziosa e non essendo da me non fa che chiedermi in continuazione:
"Amore, tutto bene? Stai bene?"
Si, sto bene.
Vi scrivo per dirvi che nonostante tutto riesco ad essere felice per la mia amica R. che è tornata a casa oggi dall'ospedale con la piccola Lucia, per la mia adorata S. che ha partorito ieri il piccolo Daniele, per S. che ha 3 fagiolini splendidi nel pancino e per S. che ha visto la scritta più bella del mondo sul test più amato-odiato da noi Ricercatrici.
Si, riesco ad essere felice, nonostante tutto e dentro a tutta la melma in cui ogni tanto mi sembra di sguazzare, e nonostante i pensieri tristi che saltano su come funghi. Ci riesco, e sono fiera di me per questo.
Domani sera danzo. Dopo quasi 4 anni, torno di nuovo in palcoscenico. E replico domenica prossima.
Poi mare mare mare e solo mare, tutti i weekend possibili, che voglio abbronzarmi e tuffarmi in acqua di nuovo dopo questi mesi di freddo pioggia e neve varesotti.
Poi a metà Giugno a Firenze per Pitti, poi a Londra (alla fine niente Parigi, si andrà a Londra per l'addio al nubilato: chi ha consigli su dove andare ASSOLUTAMENTE a far shopping??), poi il nostro 2° anniversario di matrimonio, e dulcis in fundo, a fine Luglio...
IL WEDDING...

Ebbene si, il matrimonio di una coppia di nostri amici.
Che di particolare non avrebbe nulla se non che....
... per la prima volta da anni io e il Duca ci ritroveremo faccia a faccia con LA SUA EX.

UH.

Ex storica, 10 anni di fidanzamento e un matrimonio saltato a 6 mesi dalla data....
(...ehm.... indovinate a causa di chi...?)
...Ex ovviamente che si presenterà con marito e BELLISSIMA-FIGLIA-DI-1 ANNO-E-MEZZO-OCCHI-BLU a seguito.
Posso soprassedere sui commenti generali che verranno bisbigliati tra i tavoli, vero...?!???????
Cose tipo: "Chissà se prima della fine della giornata si picchieranno", oppure "Ma come mai invece l'Ila e il Duca ancora niente figli...sono sposati da 2 anni ORMAI !!!"
Voi amiche care, avete i vostri battesimi e le vostre comunioni tra parenti.
Io avrò IL WEDDING.
In mezzo ad amici e conoscenti del Duca, gente con cui è cresciuto fin da bambino.  E alla sua ex.
Ok ok, ho finto finora di essere completamente disinvolta e disinteressata rispetto a quest'argomento, quindi nessuno intorno a me sa come la sto vivendo!!!
Eppure un occhio attento penso riconoscerebbe i segnali di allarme:

1- Abito acquistato per il Wedding: MISSONI. Con Mastercard. (il Duca ancora piange...)
2- Abito acquistato per Lui: Dolce e Gabbana -e vedeste che gnocco che è vestito così...(La Mastercard manda sos in bottiglia...)
3- Dieta: ho già perso 2 kg. Vado a correre, faccio gli addominali, metto le creme per la cellulite. E intendo essere a 50kg per quel giorno....Ahahahahah, quando una è malata!
4- Bioscaline tutti i giorni e ricostruzione ogni 2 settimane dal parrucchiere, per i miei capelli fini e rovinati (La Mastercard ormai fa picchetti da scioperante nel mio portafoglio!)
5- Scarpe... che ve lo dico a fare...arrivano dagli States, ma lo stilista è francese...appena le ho tra le mani ve le posto! ;) ( E la Mastercard supplica asilo politico nel portafoglio del Duca...)

Ok, i sintomi ci sono tutti: SONO PAZZA.
E se non lo so io, che sono PISSICOLOGA.

E' solo che.....
...per assurdo, dopo tutti questi anni, mi sento ancora io in difetto...
Un pò come se dovessi ancora dimostrare qualcosa...dimostrare di valere, di essere carina, di essere una persona per cui valga la pena fare quello che ha fatto Lui, e mollare tutto per stare con me....
Ovvio, il mio sogno sarebbe stato far finta di nulla, presentandomi con un dolcissimo segreto nel pancino, e poi a metà cena dare l'annuncio agli amici stretti, brindando insieme agli sposi...
Ma mi sa che ..........nada.

E' sciocco, secondo voi, che io mi senta così?
Voi cosa fareste, in una situazione come la mia?

Il racconto della storia è abbastanza semplice:

Io sono sempre stata una ragazza fortunata, grazie a Dio.
E una ragazza serena.
Non avevo mai fatto del male a nessuno in vita mia.
Non mi ero mai fatta voler male, da nessuno.
Anzi! Mi comportavo io per prima bene con tutti, e non per 'ipocrisia' o debolezza, ma perchè non vivevo mai situazioni di contrasto e neanche le andavo a cercare, e perchè i miei mi hanno cresciuta con dei valori fortissimi.
Non ho mai fatto, nè mai voluto fare, la scema con il ragazzo di nessun'altra.
Perchè fondamentalmente non è da me, il mondo è pieno di uomini e inoltre ero davvero innamoratissima del mio ex, l'unico ragazzo avuto prima del Duca. L'uomo che intendevo sposare.
Non ho mai fatto la stronza, nè sono mai stata una 'ragazza facile'.
Ma quando ho ritrovato il Duca sulla mia strada, quasi 5 anni fa, dopo 10 anni senza vederci (e alle spalle tra noi due un amore platonico da 15enni) come un fulmine, come un segno, proprio a 1 anno dalla mia convivenza e 1 anno dal suo matrimonio...qualcosa ha fatto capitolare tutto.
Non chiedetemi come, perchè non lo so.
Ho accettato il suo corteggiamento, e alla fine l'ho corrisposto.
E per 5 mesi, e per la prima (E UNICA!) volta nella mia vita, io sono stata L'ALTRA.
Squarciata dentro, divisa come una schizofrenica tra l'Ila del mio ex e l'Ila del Duca.
Indecisa, spaventata, e con un senso di colpa terribile verso tutto e tutti.
(..e il primo che OSA dire che è bello avere 2 piedi in 1 staffa lo ammazzo, giuro.)
Poi le 2 storie, alla fine, in un modo e nell'altro, sono finite... e siamo stati finalmente NOI.
E con non poche difficoltà iniziali, alla fine siamo arrivati fino qui.
Credevamo di trovare il petrolio, in questo giacimento tanto voluto e tanto sofferto.
Mai avremmo pensato, scavando a fondo, di trovarci diamanti.
Però dopo poco tempo, le persone hanno iniziato a riportarci cattiverie, riferito frasi infelici, riportato che le acque non erano calme, che qualcuno non aveva rinunciato del tutto, ecc e per lungo tempo tutto questo mi ha destabilizzata, fatta soffrire, lasciata in un limbo di paure e insicurezze... fatta letteralmente impazzire.
Mi sono comportata da paranoica fissata, vedevo pericoli ovunque, trame nascoste contro di me, contro noi, anche dove non c'erano, o dove magari c'era solo rancore, e tutti i tentativi del Duca di rassicurarmi sulla situazione non sortivano alcun effetto. Solo dopo aver toccato il fondo, essere arrivata a rendermi ridicola, mi sono finalmente resa conto di cosa stavo facnedo, e di dove mi ero spinta....
Mi ero trasformata nel tipo di persona che temevo. E che disprezzavo. E questa consapevolezza è stato uno schiaffo, mi sono sentita uno schifo.
Ho voluto chiedere scusa, non è stato semplice...
Ancora oggi....non so se ho ottenuto il perdono.
Si, ancora oggi me lo chiedo, se lei mi ha perdonata.
Se ha perdonato il fatto che Lui, alla fine, abbia scelto questa strada, la mia.
Se ha perdonato i miei comportamenti da paranoica dopo.
Se quando pensa a me, pensa ad una persona cattiva.
(c'è stato un momento in cui ero pronta a dirle tutto e a confidarle che in altre circostanze avremmo potuto essere persino amiche, per tutte le cose che avevamo in comune... Ma poi è andato tutto storto...)
E a volte, quando ci penso...pur sapendo che non c'è nulla di razionale in questo pensiero, mi chiedo se non sia anche questo, il fatto di esser stata causa di sofferenza, ad aver attirato una sorta di 'punizione' su di me...e a non rendermi degna di una maternità, pur desiderandola io così tanto...
E' da folle essere dispiaciuta ancora oggi, dopo 5 anni?
Non so...
So solo che mi scuso, e vorrei tanto, davvero, che Lei capitasse qui per caso e leggesse queste mie parole... e che potesse recepirle come sincere. Perchè Dio solo sa se lo sono.
Forse non mi perdonerà mai.
O forse un giorno si... Non lo so.
Ma tant'è.


Vabbeh, ragazze.
Quando mi impegno a 'PENSARE AD ALTRO' sono una bella gatta da pelare, eh???
Buon weekend a tutte.

Baciuz.

8 commenti:

piccole felicità ha detto...

Che bel post denso di vita...
Allora, premesso che manca ancora un po' di tempo a luglio (tutto può accadere), devi pensare che cinque anni sono passati per tutti. Le vostre vite sono andate avanti, hanno preso le loro strade; voi siete felici, loro immagino anche. Un tempo c'è stato molto dolore, ma evidentemente un dolore costruttivo. Ciascuno ha i suoi diamanti e le sue tribolazioni, è inutile fare confronti. Anch'io cinque anni fa ho lasciato l'uomo che voleva sposarmi e sono stata la "stronza" della situazione per mesi. Ho anche perso dei finti amici per quella scelta.
Conosci "Mille giorni di te e di me", vero? In una strofa si dice: "ti ho fatto male per non farlo alla tua vita". E' andata come doveva andare, anzi, se vi foste fatti più scrupoli forse oggi ci sarebbero quattro persone infelici.

Poi, diciamola tutta: ma quel giorno, chi potrà eguagliare la Ila in Missoni?!!

Un abbraccio grande...

PS: in bocca al lupo per la danza!!!

La ricercatrice ha detto...

Cara Ila,
Allora sicuramente dovrai postare la tua foto con l'abito spettacolare, con scarpe esclusive, con i tuoi capelli forti e lucenti e con la tua forma smagliante.
In effetti, mancano ancora 2 mesi a luglio e chissà le cose come possono cambiare... in meglio ovviamente!!!!
Che bella storia la tua, sai che poche volte ho pensato al punto di visa dell'"altra", beh sicuramente tutti gli attori in quei momenti hanno le loro grandi sofferenze.
E che romantici ad esservi ritrovati dopo 10 anni, tu e il Duca!
Si vede che era destino, no? :o)
Capisco i tuoi timori per il gran giorno...
Capisco anche la tua voglia di fare tutto il possibile per non sentirti "inadeguata". Ma tu sei semplicemente e meravigliosamente tu e credo che il Duca ti abbia scelto non per l'abito di Missoni o per la tua forma fisica, no??? Questo è l'importante, degli altri non ti curare!!!
:o)
E poi credo, come piccole felicità, che in effetti in 5 anni anche per l'altra coppia di cose ne sono successe... e sicuramente l'imbarazzo ci sarà, ma ormai lei è sposata e ha una bella bimba con gli occhi azzurri, sicuramente non starà a pensare a te!!!


Aggiornaci!!
E buon ballo questa sera, in bocca al lupo!
Su che musica danzi?

Anonimo ha detto...

5 anni sono passati per tutti. Non si può sapere se lei ti abbia perdonato.... ma forse ringraziato noo? Alla fine la sua vita è molto felice e credo che sareste state 4 persone molto infelici se così non fosse andata.
Ma non devi cercare paragoni e pensare al giudizio della gente.
LUI ha scelto TE. 5 anni fa e ogni giorno della sua attuale vita. E sono sicura che è una persona felice e realizzata. Vi manca solo un piccolo desiderio.... che prima o poi si realizzerà ne sono ASSOLUTAMENTE certa.E quando quel giorno verrà ti sentiremo urlare di gioia dall'attico perchè finalmente la vs. famiglia avrà avuto quello che tutte le coppie si meritano....
E voi ve lo meritate.

Alice ha detto...

Cara Ilaria, ti leggo da un po' ma non ho mai commentato. Capisco come ti senti: quando ho conosciuto il mio quasi-marito (ci sposiamo tra 6 giorni) ero fidanzata da quasi 6 anni con un altro. Ho fatto una scelta, la migliore che abbia fatto in vita mia, non solo perche' la persona che sto per sposare e' esattamente quello che ci vuole per me, ma anche perche' il rapporto precedente era ormai logoro e costellato di continui litigi. Purtroppo per il mio ex e' stato un colpo, e ha finito per idealizzare una relazione che aveva diverse cose che non andavano anche dal suo punto di vista. Morale della favola, quando un amico comune gli ha detto che mi sposavo, non l'ha presa molto bene, anche perche' a differenza della ex del Duca, lui e' sempre rimasto solo dopo la nostra rottura. Per quanto io sia convinta della mia scelta, e' una gran pena sapere che gli ho causato tanto dolore e anche io a volte mi chiedo se quello che mi va storto non sia una sorta di prezzo da pagare. Quindi capisco bene come ti senti, pero' come e' stato detto negli altri commenti, questa ex ha una famiglia ora e si sara' lasciata alle spalle la delusione e la rabbia, visto che grazie a quella rottura ha avuto la possibilita' di incontrare suo marito. E credo che con tutto il tuo dispiacere e rammarico, tu abbia gia' pagato il tuo prezzo, e incrocio le dita per il vostro sogno.

Alice

ILA ha detto...

@Simo: Grazie, cara. Troppo buona come sempre! ;)
Ma quanto bene ti voglio, eh???
Non faccio che pensarti... ;)

@Ricercatrice: Ciao! Hai ragione, di certo abito, acconciatura e scarpe non danno valore ad una persona, nè sono il motivo per cui mio marito mi ha sposata! ;) Però...aiutano, se ti senti un pò in "ansia da prestazione" come me! XD
Grazie mille del commento, cmq. Le foto non mancheranno, promised.

@Anonimo: Grazie...si, anche io so che siamo tutti molto felici (x quanto io possa sapere di loro, ci mancherebbe...)e che la vita è andata avanti per tutti, dopo questi 5 anni. Solo che spesso penso troppo e mi riempio la testa i paranoie...Tutto qui. Poi passa ;) Grazie mille per il commento,cmq. Davvero. Chiunque tu sia! :)

@Alice: Prima di tutto ti dico CONGRATULAZIONI per il gran giorno: godetevelo perchè è davvero una giornata stupenda! :) E poi ti ringrazio per le belle parole: in effetti, ne sto incontrando molte di persone che hanno vissuto in un modo o nell'altro quello che ho vissuto io...La mia speranza è davvero che tutti ora stiano bene e non soffrano più, ma come dici tu si, dopo tutti questi anni, ormai siamo tutti sereni così! ;) E speriamo che presto si possa essere anche più felici... ;)

Ilaria Pedra ha detto...

pensa te che lungo post. Grazie per gli applausi, non ricordavo tu fossi una psicologa, quindi valgono doppio!!! Che dire? take it easy, la ex è felice, quindi amen senti voltarsi indietro serve a ben poco. Esigo anche io foto.
baci grati

Nina ha detto...

"E a volte, quando ci penso...pur sapendo che non c'è nulla di razionale in questo pensiero, mi chiedo se non sia anche questo, il fatto di esser stata causa di sofferenza, ad aver attirato una sorta di 'punizione' su di me...e a non rendermi degna di una maternità, pur desiderandola io così tanto..."

Allora questo proprio no. Non voglio più sentirlo Ila. Non serve ribadire il perché. E' la cultura del senso di colpa che agisce su di noi, indirettamente e ci porta tutte, prima o poi, a chiderci cosa abbiamo sbagliato per MERITARE tutto questo. Ma il fatto è che non è una questione di merito, che sennò due innamorati e belli come voi, donne coraggiose e forti coem noi, avrebbero una squadra di calcio ora da allevare.
E poi cos'è questo delirio di onnipotenza, mica sei tu che hai mosso i fili, forzando le cose in una direzione, facendole andare così. Qui ci sono in ballo le volontà e la scelta di altre persone e di fronte al cuore non si comanda.
Doveva andare così, voi eravate fatti per stare insieme e avete combattutto e rinunciato a tutto il resto per farlo avverare.

Tesoro lo so che è sempre dura quando ci dobbiamo confrontare con i successi degli altri (dal nostro punto di vista sono tali), quando loro diventano ciò che noi non siamo, ci proiettiamo tutto il bello della vita. Ma tieni a mente che non basta questo per renedere felici le persone, non è un figlio che garantisce la serenità e la realizzazione di una donna o di una coppia. Ciò che vediamo da fuori non corrisponde alla realtà , al vissuto intimo degli altri.
Perciò approvo quel tuo volere mettere in mostra quanto di meglio hai, perchè fa bene apprezzarsi, prendersi cura di sè e della propria femminilità. E anche togliersi sfizi. E' il pro di essere ancora "liberi", quando si ha tempo per dedicarsi a tutto quello che poi passerà inevitabilmente in secondo piano.
Io le guardo spesso queste donne con i figli, quste coppie con i figli e se riesco ad andare oltre la proiezione, mi rendo conto che in loro mancano tante cose che invece noi abbiamo ancora, teniamo da conto, coltiviamo e conserviamo con cura e attenzione. Spesso mi appaiono anche stanche e annoiate, manca quella luce nei loro occhi quando si guardano, tutte cose di cui io non potrei fare a meno oggi.

Ila rimani sulle cose che sai di te, le tue consapevolezze, su quello che conta e che hai conquistato tu come donna e voi come coppia. Sono tesori che molti non toccheranno mai.
Sentiti fortunata, la donna più fortunata, quel giorno. Perchè è vero, non avete un figlio, ma avete tanta di quella carica, di quella voglia di vita che molti, intorno a voi, avranno perso da tempo immemore.
Sii orgogliosa di te, che non devi rendere conto a nessuno se non a te stessa e al tuo uomo.
Quel giorno sarete due fighi imperiali, la vostra complicità sarà palpabile e farete invidia a molte delle altre coppie presenti, che non sanno più cosa sia amarsi alla follia e rimpiangono i primi tempi. Renditene conto che spesso la cosa è anche a senso inverso. Spesso sono gli altri che vorrebbero essere al tuo posto.

Perciò vai, a testa alta, che a una come te non manca davvero nulla. :*

Anonimo ha detto...

Cara,
purtroppo a me è successo l'inverso, dopo 5 anni di convivenza e un progetto di matrimonio è arrivata una simpatica donzella a portarsi via il mio Grande Amore. Lo so razionalmente che non è colpa di nessuno, quando ci si innamora non lo si sceglie ed è legittimo seguire il cuore... e credimi vorrei non provare il rancore terribile che provo. Vorrei passare oltre e perdonare, per essere felice come tutti.
Ma non riesco.
E' passato meno di un anno, quindi il tempo ancora non gioca a mio favore, però il dolore e la rabbia fanno ancora costantemente il loro crudele gioco su di me.
Non mi sono mai chiesta cosa provi Lei... leggere le tue parole per certi versi mi ha fatto bene perchè io la immagino sempre spietata e senza cuore (su qualcuno devo pur proiettare l'ira, in fin dei conti...) invece magari anche per lei non è semplice. Spero tra 5 anni di essere di nuovo splendente come la ex del Duca.
In parte mi dà speranza, e dovrebbe darne anche a te...
Un abbraccio,
F
PS: non so se il perdono ad un certo punto arrivi, per come sto adesso penso non possa arrivare mai, almeno da parte mia... perchè il danno è fatto, il cuore è rotto, e le cicatrici restano... però magari ad un certo punto può essere il tempo a dare a tutti la sua assoluzione, o cmq a rendere finalmente noto anche il buono delle situazioni peggiori...