lunedì 28 marzo 2011

ROTTAMI DOMENICALI

Domenica mattina.
Il Duca si alza prestissimo per andare a giocare in trasferta.
Io rimango a letto fino alle 11, causa dolori da ciclo.
Suona il citofono.
IO: " Si ?"
"Buongiorno Signora, siamo i ragazzi dell'Oratorio di S.Giulio. Raccogliamo i rottami. Ne avete?"
IO: "Eh, ragazzi....Il tempo di prepararmi e scendo!"

Risata da entrambi i lati !!!

sabato 26 marzo 2011

GRAZIE

Oggi dedico questo post a VOI.
Voi che mi leggete sempre, che mi commentate, che mi sostenete, che mi sgridate, che sperate con e per me.
Voi che leggo sempre, ogni giorno, e non commento quasi mai perchè vi leggo di nascosto dal lavoro o di corsa la sera, e mi scuso per questo.
Voi donne uniche, simpaticissime, forti come certe querce secolari, voi sensibili e romantiche, voi che mi date sempre da riflettere, voi che mi emozionate, voi che mi commuovete con le foto dei vostri figli meravigliosi, voi che siete vere e stupende.
Grazie a ciascuna di voi, Claudia, Melie, Sara, Giulia, EteVam, Alem, Bussola, Wanesia, MammaMagò, Cosina, Pandora, Nina, Marta, Marty, SIMO, Lidia, Princess, Speranza e tutte le altre.
Grazie di popolare il mio mondo.

Il ciclo è arrivato.
Preciso ed educato, puntualissimo.
Venedì ritiro gli esiti dei prelievi e vado dalla Dottoressa.
Gli occhi lucidi del Duca (che ha fatto di tutto per non farsi vedere, ieri sera) mi hanno messo un solo pensiero in testa.
Io e un'IsteroSalpingoPorcoCavolo.
E subito.
Basta procrastinare.
Solo dopo questo, penso potrò starmene davvero tranquilla a lasciar fare.
Ma se non la faccio, mi continuerò a chiedere cos'è che non va.


Buon weekend, Amiche mie.
Io esco, mi compro 4-5 libri che ho in lista, compro il regalo di compleanno dei miei meravigliosi genitori, e mi faccio un giro con il marito sulla nuova macchina, con il sole a ricordarmi che sono sempre e comunque VIVA.

Baci.

-------------------------------------------------------------------------------

DOLCISSIMA SIMO, HO SCRITTO 2 VOLTE SARA PRIMA, MA PENSAVO A SARA E A TE, OVVIAMENTE....NON MI ERO NEANCHE ACCORTA, SE NON DOPO IL TUO COMMENTO, SORRY.
PERO' SORRIDO: NON AVREI MAI POTUTO SCORDARE TE.
COME POTEVO, PROPRIO TU CHE SEI FORSE QUELLA CON CUI TRA FB, TWITTER E I BLOG, MI SCRIVO DI PIU'??????? ;)
E ANZI...COLGO ANZI L'OCCASIONE PER PER DIRTI  UN GRAZIE SPECIALE...PERCHE' SPESSO MI SENTO ANSIOSA, AGITATA, ARRABBIATA CON ME STESSA E COL DESTINO...E POI CAPITO SULLA TUA ULTIMA PAGINA E OGNI VOLTA LE TUE PAROLE SANNO CALMARMI, RASSERENARMI, REGALARMI UN'EMOZIONE SPECIALE.
SONO DAVVERO FELICE DI AVERTI INCONTRATA SULLA MIA STRADA E SPERO DI POTERLO UN GIORNO FARE ANCHE DI PERSONA....
UN ABBRACCIO

martedì 22 marzo 2011

Aspettando...



Ho deciso che oggi scelgo LA CALMA.

Il tempo scorre lento, le ore si impigriscono una sull'altra, e io voglio provare a vedere se riesco a godermi questo sole, questa luce, il profumo dei fiori nuovi, l'erba verde e allegra, le nuvole candide in questo cielo azzurrissimo, e l'aria tiepida.


Voglio sedermi qui un secondo e aspettare, perchè ho corso tanto, sono stata piena d'affanno, ho avuto spesso il fiatone e ho sudato e faticato e pianto.


E sono stanca.


Si, ora voglio rallentare, fino a fermarmi, e attendere domenica.


Che porti una notizia bella o sempre la solita notizia, non importa.


Qualcosa porterà, questo è certo.


E che Dio mi assista, farò di tutto per accettare quel che arriva, o meglio quello che non arriva, scavando in me un piccolo laghetto placido in cui rifugiarmi, per non soffrire più.


La Primavera è arrivata, come ogni anno, quindi esistono delle certezze nella nostra vita, di cui spesso ci dimentichiamo.


Ogni Inverno temiamo che duri in eterno, con tutto il suo freddo, le giornate corte, le mattine buie, il ghiaccio...
Eppure nessun inverno dura per sempre, nè più a lungo di quanto gli sia concesso: dura solo per il tempo che gli spetta, Punto.


Prima o poi, la Primavera torna sempre.


Bisogna solo aver pazienza, aver fiducia, e...

...Aspettare.

lunedì 21 marzo 2011

PRIMAVERA...E UNA RISATA!




Che la Primavera abbia inizio.
Che la stagione della Vita si apra al mondo ancora una volta
e ci regali i suoi fiori.Che il sole ci asciughi le lacrime dell'inverno.

Che il profumo dell'erba ci faccia scordare le nausee mai avute.

Che il cielo azzurro ci ricordi quanto è bello esser vive.

Che il venticello tiepido ci porti le risate dei bimbi e ci permetta di goderne.

Che sia la Primavera che desideriamo.

Che sia la Primavera di cui abbiamo bisogno.

Che sia Primavera, fuori, ma soprattutto dentro.
 
 
 
-------------------------------------------------------------------------------------------------


E per regalare a tutte un sorriso...  ;)

Chi di voi vede REAL TIME, canale 31 del digitale?

Beh, c'è un programma, MA COME TI VESTI, in cui Enzo e Carla prendono una poverina un pò cozza, che veste come un daltonico fuori di testa, e la rendono super chic, con tanto di abiti, trucco e parrucco.

Beh, l'altra sera siamo a cena io e il Duca e lo stiamo guardando.

Enzo dice: "Beh, cmq la nostra X (nome della poverina un pò cozza) è anche molto fortunata, perchè ha un bel vito: ha un OVALE perfetto!"

E il Duca, di colpo:

"EEEEEEEHHHHHH????? COS'E' CHE HA DETTO????"

E io: "Perchè, tesoro?"

E lui: "Ha davvero detto che la tipa ha un OVAIO perfetto, o ho capito male io??"

E io........    :shock: :shock: :shock:





POVERO IL MIO CUCCIOLO, LO STO PROPRIO ROVINANDO!!!!!

Ahahahahahahhahahahaha!!!!!!!!

mercoledì 16 marzo 2011

OSTINAZIONE

Sono al lavoro. Niente clienti in showroom, oggi.


Il capo non c'è, e la mia collega è in giro, con meno voglia di lavorare di me.

Insomma, sono in ufficio da sola, davanti al mio pc, a rispondere svogliata alle sporadiche telefonate degli agenti, e a portare avanti lentamente le scartoffie degli ultimi giorni.

La mia testa, sempre là...

La verità è che mi ostino.

Ancora.

Dopo 1 anno e 2 mesi di tentativi prima leggeri, poi attenti, via via seriosi, fino a diventare disperati, io ancora oggi mi ostino.

Dopo non so quanti prelievi, quante visite ginecologiche, quante pastiglie assunte, e quanti cicli mestruali, io ancora mi ostino.

Mi ostino a contare i giorni.

Mi ostino a usare gli stick, nella prima parte del mese e anche nell'ultima.

Mi ostino a prendere l'inositolo e l'acido folico.

Mi ostino a chiedermi se andare o meno a danza, all'8po.

Mi ostino a osservare e palparmi il seno con attenzione, riconoscendo ormai i diversi gradi di indolenzimento, mano a mano che mi allontano dall'ovulazione e che mi avvicino al ciclo.

Mi ostino a pregare.

Mi ostino a ridere con le amiche di questa situazione, degli 'straordinari' fatti anche alle 6 del mattino, pur di non perdere neanche una chance.

Mi ostino a lottare con lacrimoni grossi così, già pronti in un attimo sulle mie ciglia, alla vista di un piculìno/di una piculiìna particolarmente belli in tv, o di un pancione. sentendomi 9 volte su 10 un (bel) pò scema.

Mi ostino a scrivere un diaro per il mio Amore, per quando finalmente arriverà da noi, attaccando foto nostre, biglietti dei concerti, lettere d'amore del Duca, raccontando aneddoti e dialoghi divertenti, raccontandole/gli di noi, di come siamo OGGI, di quanto la/lo desideriamo.

Mi ostino a guardare i negozi come Prenatal, fantasticando su come vestirò, con il pancione... e quelli di abbigliamento per bimbi, fissando per un tempo interminabile le vetrina più deliziose.

Mi ostino a sorridere, ma solo con la bocca, a chi ci incontra e dopo il "Ciao!" non lascia passare neanche un secondo che già chiede: "E voi figli niente?".

Mi ostino ad attendere il 31° giorno di ogni ciclo...

Mi ostino a vivere la mia quotidianità, godendo delle piccole cose, facendo torte sempre più elaborate, danzando, amando mio marito, ridendo con i miei, con la mia little sister, con le Amiche, con le ragazze del forum, e cercando sempre di essere me stessa, di non lasciare che tutto questo mi snaturi e mi rattristi e mi imbruttisca.

E infine mi ostino a chiedermi se.

Se un giorno tanta ostinazione darà i suoi frutti.

Se io li darò mai, i miei frutti.

Se li darà il nostro amore, che è immenso come il mare...

martedì 15 marzo 2011

Felicità...


Crescendo impari che la felicità non e’ quella delle grandi cose.

Non e’ quella che si insegue a vent’anni, quando, come gladiatori si combatte il mondo per uscirne vittoriosi…

la felicità non e’ quella che affanosamente si insegue credendo che l’amore sia tutto o niente,. ..

non e’ quella delle emozioni forti che fanno il “botto” e che esplodono fuori con tuoni spettacolari…

la felicità non e’ quella di grattacieli da scalare, di sfide da vincere mettendosi continuamente alla prova.

Crescendo impari che la felicità e’ fatta di cose piccole ma preziose…

…e impari che il profumo del caffe’ al mattino e’ un piccolo rituale di felicità, che bastano le note di una canzone, le sensazioni di un libro dai colori che scaldano il cuore, che bastano gli aromi di una cucina, la poesia dei pittori della felicità, che basta il muso del tuo gatto o del tuo cane per sentire una felicità lieve.

E impari che la felicità e’ fatta di emozioni in punta di piedi, di piccole esplosioni che in sordina allargano il cuore, che le stelle ti possono commuovere e il sole far brillare gli occhi,

e impari che un campo di girasoli sa illuminarti il volto, che il profumo della primavera ti sveglia dall’inverno, e che sederti a leggere all’ombra di un albero rilassa e libera i pensieri.

E impari che l’amore e’ fatto di sensazioni delicate, di piccole scintille allo stomaco, di presenze vicine anche se lontane, e impari che il tempo si dilata e che quei 5 minuti sono preziosi e lunghi più di tante ore,

e impari che basta chiudere gli occhi, accendere i sensi, sfornellare in cucina, leggere una poesia, scrivere su un libro o guardare una foto per annullare il tempo e le distanze ed essere con chi ami.

E impari che sentire una voce al telefono, ricevere un messaggio inaspettato, sono piccolo attimi felici.

E impari ad avere, nel cassetto e nel cuore, sogni piccoli ma preziosi.

E impari che tenere in braccio un bimbo e’ una deliziosa felicità.

E impari che i regali più grandi sono quelli che parlano delle persone che ami…

E impari che c’e’ felicità anche in quella urgenza di scrivere su un foglio i tuoi pensieri, che c’e’ qualcosa di amaramente felice anche nella malinconia.

E impari che nonostante le tue difese,

nonostante il tuo volere o il tuo destino,

in ogni gabbiano che vola c’e’ nel cuore un piccolo-grande

Jonathan Livingston.

E impari quanto sia bella e grandiosa la semplicità.

mercoledì 9 marzo 2011

ISTERIA PORTAMI VIA...

AVVISO: IL POST SEGUENTE PARLA SOSTANZIALMENTE DI PIPI'.
COSI' LO DICO SUBITO, E NESSUNO PUO' LAMENTARSI POI.
UOMO AVVISATO...

Ok, eccoci qui.


Ieri sera esco dal lavoro con un solo pensiero:  gli stick ovulatori Persona.

Vado in farmacia, li compro, e torno a casa eccitata.

Eseguo lo stick come faccio ormai da 8 mesi a questa parte (beati i primi mesi di LOVE LOVE LOVE senza pensieri) ma subito qualcosa non va: nonostante non faccia pipì da più di 3 ore, lo stick è bianco sporto, neutro, neanche una linea.

Contrariata, vado alla mia lezione di danza, e mi dico che alle 22 rifarò lo stick di nuovo: magari l'ho tenuto immerso troppo poco...magari troppo...magari la pipì era troppo diluita (però...la tenevo da ore...bof)

Insomma, alle dieci torno e rifaccio la trafila, ma...... succede la stessa cosa!
Di nuovo niente linee, tutto biancastro, niente di niente, neanche dopo 1 ora...

Vado a letto pensando ok, Ilaria, calma: ne faccio 1 altro domattina appena sveglia.
Se esce ancora così............. metto a ferro e fuoco la farmacia dove li ho comprati!

Alle 7 del mattino mi alzo con la sveglia del Duca, con la pipì più concentrata dell'universo, e pronta a darmi soddisfazione........ eppure voilà: stesso risultato.

Torno a letto, perchè di solito mi alzo alle 8.15, e sono così nervosa che non riesco a riprendere sonno.
Ho un diavolo per capello!
Ma come, proprio ora, proprio adesso che ho il follicolo pronto, proprio stavolta che potrebbe essere la volta buona, gli stick mi fanno cilecca e io rischo di perdere il Picco????

Mi sono dovuta alzare per la disperazione.

Quindi vado al lavoro, tesa come una corda di violino....
E le ore di lavoro fino alle 13 sembrano lunghissime, sembrano non passare mai....
Alla fine, anche la pausa pranzo arriva, e mi ritrovo di nuovo nel bagno di casa mia.

Ora, ragazze, immaginatemi:
E' l'una e un quarto, non faccio pipì dalle 9.30 e sono talmente nervosa che mi tremano le mani.
Ho paura di un altro negativo del cavolo...e di dover aspettare fino alle 18 per farne un altro o per comprarmi addirittura una nuova confezione...

Agguanto non 1 ma ben 2 stick, li apro coi denti e li preparo: poi prendo il bicchierino delle urine, finalmente 'faccio felice la mia vescichina', e immergo entrambi gli stick...contando: mille e uuuuno, mille e duuuue, mille e treeee....fino a 15.

LA LINEA DX E' USCITA IMMEDIATAMENTE, con anche la linea sx flebile, appena appena accennata.

CI SIAMOOOOOOOO!!!

Che emozione, la gine me l'aveva detto che mancava poco all'ovulazione, e infatti eccoci qui!!!
Stasera allora la chiamo per fissare il prossimo dosaggio....

E ora...

Beh, ora tocca a noi darci da fare... ;)



Voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci
voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci
voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci voglio crederci ......

KISS.

La vostra Ila

martedì 8 marzo 2011

FOLLICOLANDO

Ed ecco a voi la visita di ieri dalla Super Dottora!

Allora, arrivo in studio alle 18, e mi chiama alle 18.15.
Neanche sono entrata che già s'è scusata per l'attesa...il che già dice tutto di lei!!!
Si ricorda di me (sono andata da lei per quasi 10 anni, ma l'ultima visita è stata per i preconcezionali a marzo dell'anno scorso...causa: i suoi orari da 'banca'--), e mi accoglie con un gran sorriso: è giovane, truccata, con un bel paio di orecchini pendenti, ma è molto semplice e simpatica, come donna.
Le racconto di quest'anno, e la aggiorno sulla mia prolattina, sul dostinex e sullo spermiogramma del Duca-
Lei annota tutto, poi mi chiede dei miei cicli, dei rapporti, di come la sto vivendo, e subito mi rassicura dicendomi che la storia del non pensarci è una stronzata e che noi donne siamo fatte così, dobbiamo sapere, conoscere, gestire, ecc...mentre gli uomini sono più 'fatalisti' su quest'argomento, della serie: "Ma si, vedrai che succederà!".
Mi chiede se uso qualcosa per monitorare l'ovulazione e alla mia risposta ("Uso gli stick Persona, ma senza computerino") mi dice: "BRAVA!"
OK, GIA' LA AMO!!!!!!!!!!!!!
Mi fa fare pipì e poi iniziamo l'ecografia.
Subito mi dice:
"Ma guaaaarda qui, che bel FOLLICOLONE nell'ovaio dx!!!!"  (sono a 11 pm)
SEMBRAVA QUASI PIU' CONTENTA DI ME!!!!
Il follicolo ha dimensioni 19.8 x 13.5 mm, mentre l'ovaia sx invece è 'dormiente': l'utero inizia già ad essere trofico, perchè si distinguono i 3 foglietti di endometrio...
Insomma, STO PER OVULARE!
Allora, mi dice che:
1- il mio follicolo scoppierà tra un paio di gg, ma per sicurezza devo fare gli stick e vedere: appena vedo che si positivizza, devo avere rapporti quel gg stesso (anche + di 1 volta) e il gg dopo. Il gg dopo ancora in teoria non è che serva, perchè tanto l'uovo non sopravv + di 24 ore
2- Appena vedo lo stick positivo, devo chiamarla, così fissiamo un nuovo prelievo di prolattina e progesterone, e ci aggiungiamo anche un controllino alla tiroide, la toxo e il citomegalovirus, che avevo fatto 1 anno fa, per vedere se è cambiato qcosa.
3- Se non rimango incinta, meglio rifare anche lo SG di MM, perchè a quanto pare i risultati in ospedale non sono mai precisi com quelli di un centro per la fertilità, quindi....sempre meglio farli in un posto del genere.

Al suo: "Dai Ilaria, con questo follicolone chissà che non sia già la volta buona" con tanto di doppio incrocio delle dita e sorrisone, volevo abbracciarla, giuro!!! Ahahah, una ginecologa che incrocia le dita, mentre sono ancora mezza nuda sulle staffe dlela sua poltrona!!!

Insomma, mi ha detto che ci vogliono circa 9-12mesi ad una coppia della mia età sana per concepire, e che lei vuole iniziare a contare dall'inizio della mia terapia con il dostinex, per cui da ottobre fino a ...GIUGNO: se a giugno ancora non sono incinta, andiamo di ISG e di monitoraggio.
Ma lei è ottimista,e sempre sorridente: davvero mi ha fatta sentire bene, capita, accolta, accettata e sostenuta.
Siamo d'accordo di sentirci per telefono e via mail per i risultati del prelievo, e mi farà andare là gratis dopo le 19, per valutare insieme i prossimi steps.

La consiglio davvero a tutte e sono proprio contenta: anche il Duca -che da quando sono uscita mi ha già fatto 4 volte il terzo grado- è tutto esaltato, quindi... mi sa che questa volta ci siamo, è la nostra Donna!

Ora in attesa di questa lineetta blu cicciotta sullo stick, mi dò da fare con le avances: il marito sembra apprezzare, e non se lo fa mai ripetere due volte...che uomo!

Guardiamo avanti, scegliamo il sorriso, e attendiamo.

Speriamo che Qualcuno lassù senta le nostre preghiere...

VI BACIO TUTTE, RAGAZZE!

lunedì 7 marzo 2011

GOODBYE, MY FRIEND

Amiche mie,
è con immenso cordoglio che saluto per sempre la mia cara, carissima, amatissima
LILLA-MOBILE.
Ebbene si, dopo quasi 11 anni di amicizia, di vicendevole comprensione, di scorribande notturne, di sigarette clandestine, di gitarelle bizzarre, la mia compagna di vita, la mia sorella metallizzata, la mia complice numero uno, mi dice Addio e se ne va.
Le esequie verranno ritirate in data da stabilirsi, entro la prossima settimana, e in questi giorni sarò costretta a fare ciò che so mi sarà in assoluto più doloroso: spogliarla amorevolmente di tutto ciò che la rende MIA...le scarpette da ballerina appese, la rosa blu, il cuscino e i peluches, il mio porta CD sempre lì lì per esplodere...e tutto ciò che ignoro sia in questo momento nel suo bagagliaio.

Addio, Amica mia.
Un giorno forse ci riuniremo...nel Paradiso dei Calzini, credo.
Ma nel frattempo, sebbene mi vedrai sfrecciare sulla rossa Enfant Terrible del Duca (il quale ha appena firmato per la nuova OPEL ASTRA SPORT TOURER, NERA FIAMMANTE!), con i capelli al vento...sappi che sei ancora e sarai sempre nel mio cuore, unica e insostituibile.
Con tutto il mio amore.

La tua Ila

venerdì 4 marzo 2011

HERE I AM

Ultimamente litigo un pò troppo spesso con la mia immagine riflessa allo specchio.
Di solito ne ho uno 'preferito', di specchio, ossia quello della mia scarpiera-doppia-anta-si-ok-lo-confesso-sono-una-maniaca-delle-scarpe, eppure ultimamente....
... anche lui mi si schifa.
E parecchio.
Tirare le somme è facile: ho messo 10 kg in 3 anni (ossia da quando ho lasciato l'Accademia di Danza Classica), tutti intorno all'ombelico, ai fianchi e dietro, ho tagliato i capelli a Natale perchè erano rovinati e ora mi trovo un cespuglio troppo corto e troppo informe, e ho una bruttissima abitudine autolesionista che proprio non riesco ad evitare...mi martorio le guance quando sono sovrappensiero, e quando leggo.
Quindi sempre.
Quindi, segni inevitabili sul mio viso che ci mettono giorni a guarire...
E che devo coprire con il fondotinta.
Insomma, in poche parole sono e mi sento un catorcio umano.
Capire come faccia il Duca a ripetermi così spesso "Quanto sei bella" mi è sinceramente impossibile.
Oddio, lui ha un senso estetico relativo alla 'fisicità femminile' che sta esattamente agli antipodi del mio: diciamo che il suo motto è "MORBIDO E' BELLO", mentre il mio è da sempre "NON SI E' MAI TROPPO RICCHI NE' TROPPO MAGRI".......
Si, ok, lo so cosa direte ora: Ma nooooo, Ila, troppo magro è brutto!
Eppure non mi convincerete mai, temo.
La Natalie Portman di The Black Swan per me batte 100 a 0 la Monica Bellucci del Festival di Sanremo.
Audrey Hepburn è l'emblema di Bellezza che una Scarlet Johanson non sarà mai.
Quindi....ecco comprensibile la mia fatica ad accettare che insieme ai 30 anni mi sia arrivato tutto un pacchetto completo che comprende anche la ciambella intorno ai fianchi e la panzetta.
Diiiiiiio, se mi vedesse la mia ex Direttrice.
Io, proprio io, che ero il suo orgoglio, con il mio metro e mezzo e i miei 45 kg...partner perfetta per qualsiasi pax de deux...nonchè Clara perfetta per lo Schiaccianoci, e un'Aurora da bambina perfetta nella versione di Roland Petit della Bella Addormentata...
Si....proprio io.
Confesso a me stessa e a voi che mi sono lasciata andare, si...ma non tanto dal matrimonio, quanto piuttosto dall'inizio della Ricerca, un anno e qualcosa fa ormai.
Mi sono lasciata andare perchè probabilmente vedermi 'arrotondare' mi rassicurava, mi faceva pensare che ero sulla strada giusta per avere finalmente non più una pancia ma LA Pancia.
E invece...
Niente pancia e tanta ciccia, troppo, ormai qui ben salda, e che non sembra volersene andare nonostante i sacrifici che stia facendo...
Niente pane, poca pasta e se posso solo di kamut, al minimo i dolci, 1 pizza a settimana ma solo di verdure, danza 2 volte a settimana...
Tutto per dimagrire...eppure con 1 solo pensiero sempre fisso in testa: il desiderio di maternità.
Devo dirvelo, non conto le sere che ho saltato danza (ebbene si, ho lasciato l'Accademia, ma non so vivere senza la mia Danza, per cui ho cambiato diversi corsi di jazz e moder per approdare poi dove sono ora) perchè ero in attesa del ciclo e temevo che troppi salti, troppi cambrè, troppa fatica potessero impedite al mio ovetto fecondato di annidarsi... Dio, quando si dice l'ossessione.
A scriverlo ora mi balza agli occhi così folle nella sua idiozia, mentre allora a pensarci, mi pareva fosse ovvio e semplice...
Insomma, tutto questo flusso di coscienza per dire che vorrei recuperare il contatto con il mio corpo, che quasi non riconosco più...e se possibile recuperare anche un volermi un minimo più di bene, così come sono...solo che non so come si fa, non so da che parte cominciare.
Me lo dareste un consiglio?
Ah, vi informo anche che ho iniziato con IL LAVORO A MAGLIA!
Non ci crederete, eppure è così:  dritto e rovescio, con 2 ferri da 4 e tanta tanta impazienza...
Vedeste il Duca come se la ride!
Devo solo trovare un buon libro che mi aiuti e mi spieghi bene e poi....una copertina in arrivo per la/il mia/a futura/a Piculina/o!

Vi bacio tutte, una per una.