giovedì 28 luglio 2011

THE WEDDING STORY...E UN NUOVO INSEGNAMENTO

OK, OK, ECCOMI!
A grande richiesta... il racconto del WEDDING!




Dunque, diciamo che la giornata è iniziata fin da subito con qualche problemino...
La Quasi-Sposa - ormai non più sotto l'effetto delle 200 gocce di Lexotan prese la notte prima per dormire!- mi chiama alle 9 del mattino perchè s'è accorta di essersi scordata di pagare la SIAE e stava girovagando per tutta la provincia di Varese nel vano tentativo di cercarne gli uffici!!!
...ovviamente livello di isteria raggiunto già di molto superiore ai limiti consentiti!!!
NO PANIC: grazie all'aiuto sinergico di 2 amiche tecnologiche (io via iPhone e l'altra amica via PC) le abbiamo trovato l'indirizzo al volo e le abbiamo così permesso di arrivare puntuale dalla parrucchiera.
Io entro dal mio alle ore 12.30, dopo aver riordinato l'attico alla bell'e meglio e dopo una doccia di 2 ore in cui ripetevo come mantra:
"Non mi interessa non mi interessa non mi tocca non mi interessa"
(si, sapete benissimo di cosa parlo...)
Ora, il mio parrucchiere è sì un uomo gigantesco, dalla stazza di un ippopotamo bipede, e totalmente pelato, ma vi assicuro che c'ha una manina fatata che manco la Fata Turchina! Mi accoglie con un: "Ammmooooooore, è già oggi vero?!?"  ed è già pronto con frasi del tipo: "La facciamo schiattare la ex, ggggiuro!" e "Vedrai che tuo marito appena ti vedrà ti dirà 'Mi ti farei pure sui chiodi!!!' gioia mia!!!"
Ossignur.
Comunque.
Un'ora e mezza dopo sono fuori, con un trucco molto leggero (quando ha preso la TAVOLOZZA del make up ho avuto un mezzo mancamento, e lui ha capito al volo: che sono, Guernica???? Eh no eh!!!) e un raccolto retrò, con onda anni 20 sulla fronte e chignon semi spettinato laterale.
Semplice ma chic: esattamente come volevo.
A casa mi accoglie il Duca, già impanicato su quali calzini siano più adatti al suo abito grigio e alle scarpe nere (che tra parentesi mi ha chiesto almeno 10 volte di lucidargli, nella settimana precedente: si si si te le lucido, basta che stai caaaaaaalmoooo!!!!!!!)
Usciamo dopo poco, e ci dirigiamo a casa della Quasi-Sposa: elegantissimi, occhiali da sole, sorridenti sotto braccio...ok, scusatemi se mi permetto ma quanno ce vò, ce vò: eravamo una porco-cacchio di VISIONE!!! XD


Ad accoglierci, però, solo i parenti: la Quasi-Sposa, a 30 minuti dalla Messa, è ANCORA dalla parrucchiera!!!
E non risponde al telefono!
NO PANIC!!!
Ok, stiamo calmi. Noi iniziamo ad andare a casa del Quasi-Sposo, e ad avvertire del possibile ritardo: nel frattempo concordo con il fratello della Quasi-Sposa un aggiornamento costante via sms ogni 10 minuti.
A casa del Quasi-Sposo la tensione si taglia con il coltello: lui, elegantissimo in un mezzo tight molto raffinato, sembra un baccalà sotto sale, da quanto è rigido ed impettito! Inutile dirvi il Duca e gli amici quanto l'hanno massacrato, povero!!! ahahahaha!
Quando si avvicina l'ora X (e nessuna notizia della Quasi -Sposa: fratello disgraziato e spergiuro!!!), decidiamo di iniziare a dirigerci verso la chiesa, a ben..... 55 nano-secondi di macchina!
Ecco, alla fine il momento arrivato...e la tensione sale.
Grandi respiri, mantra positivi, e la totale serenità di lui al mio fianco (Maroooooo, che uomo tutto d'un pezzo mi sono sposataaaaa!!!!), ed eccoci arrivati.
Aspettiamo fuori, ci ritroviamo con gli amici di sempre, con il fotografo che 2 anni fa ha immortalato anche il Nostro Giorno, e grazie alle risate tra di noi tutto sembra filar liscio...
Infine la Quasi-Sposa arriva, su una Camaro giallo fuoco (appena la vedo mi chiedo subito quale possa essere il comando vocale per farla trasformare in super-androide-alieno-assassino e chiedere che vendichi tutti i torti da me subiti negli ultimi...ehm...5 anni, da chi dico io...Ma sarò scema, eh???),
e quando scende ci commuoviamo tutti perchè non solo è divina, bellissima, meravigliosa in un abito monospalla color avorio scivolato sul suo fisico alla Audrey Hepburne, ma è anche raggiante e luminosa, sorridente e Felice! Lo confesso, per quei pochi secondi scordo tutto e mi sento solo riempire da una grande emozione....
Ok, la faccio breve sulla cerimonia, che è stata un pò lunga e noiosa (il Don, povero, è simpatico come un gatto attaccato ai maroni...), a parte il momento del Rito del Matrimonio vero e proprio che mi ha super-emozionata, e a parte quando il Don ha chiesto a ciascuno di noi di pregare il Signore affinchè esaudisca i nostri desideri e...beh, qui il pensiero sapete benissimo dov'è inevitabilmente andato...
Vabbeh, insomma: li inondiamo di riso, li applaudiamo e sbaciucchiamo tutti, e in men che non si dica siamo in Villa pronti a brindare e festeggiare.
La Villa è davvero superba, con una vista mozzafiato sul lago e un tramonto ad accoglierci veramente romantico.







L'imbarazzo per la presenza della sua ex?
Immancabile. Ed inevitabile. Io sarò pure paranoica, ma qualche commentino poco felice su di noi, con persone che conosciamo, alla fine è arrivato con poca delicatezza alle mie orecchie.
All'inizio sono rimasta male...ero triste...mi sono un pò eclissata...
Poi però mi sono fermata un secondo a riflettere e mi son detta: MA A ME... CHE CAVOLO ME NE FREGA ???? Basta!!!!!!
Da lì in poi ho anch'io finta di niente, e mi sono imposta di godermi la festa e gli amici!!!!!!!!

ok, siamo 2 scemi, ma ci divertiamo con poco insieme!!!

Beh, da lì in poi la serata procede abbastanza tranquilla: soprattutto, dopo il taglio di una gigantesca crostata ricoperta di fragoline di bosco, ho iniziato a divertirmi seriamente, perchè le coppie con figli piccoli (tutte quante!) se ne sono andate, ed è iniziato il DELIRIO DA PISTA! ^^

Mojito come se piovesse, musica revival spettacolare comprendente RenatoZero, la Carrà, YMCA, Vasco, Liga, i Ricchi e Poveri, Pupo, ecc e noi a ballare e cantare e urlare a squarciagola finchè i proprietari non hanno detto Finish!
Quante risate! Quanti abbracci, ciuchissime, a dirci tra ragazze che ci vogliamo bene e che dovremmo farlo più spesso di andare a ballare così! Quante emozioni!
Gli Ormai-Sposi hanno fatto faville in pista insieme a noi: lei regina di tutti i twist, e lui pazzo cicerone di tutte le canzoni più goliardiche! Li adoro!
La nottata è finita, non ci crederete, al nostro solito Pub del sabato sera, dove, tutti ancora elegantissimi, abbiamo brindato per l'ennesima volta agli Sposi e ci siamo accomiatati stanchissimi, mezzi (o più) ciuchi, ma con gli occhi lucidi per le gioie della giornata.




Io e il Duca abbiamo dormito abbracciati, come ogni notte.
E al mattino dopo, accarezzandomi i capelli, mi ha guadata e mi detto con candore di essere Felice di essere sposato.
E soprattutto di esserlo con me.

Insomma, anche le giornate più belle possono avere qualche nuvola, in cielo.  Ma non per questo sono meno perfette.
La Vita è bella.
La Vita è davvero ADESSO.
Bisogna solo imparare cosa e chi meriti veramente importanza.
E cosa lasciar correre...lasciar scivolare...


E a modo mio, venerdì,  forse l'ho finalmente imparato.

KISS.

6 commenti:

Nora ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Nora ha detto...

Adoro i matrimoni! L'aspetto organizzativo no, perché mi piacciono le cose semplici e spontanee, poi sono impaziente... ma la cerimonia in sé, l'atmosfera di festa... Dopo aver vissuto il proprio, ogni altro "sì" è un'occasione per rinnovare quelle emozioni e quelle promesse.
Pertanto sono pienamente in sintonia con le tue conclusioni... e non avevo dubbi che saresti stata in gamba.
Purtroppo chi ha voglia di sparlare trova sempre degli argomenti. Lasciamo certa gente ai suoi mezzucci, ai suoi piccoli divertimenti
;-)

rikaformica ha detto...

il wedding match l'avete vinto voiiiii, miei cari!!!

Claudia ha detto...

Mi hai fatto morire dal ridere Ila... dovresti scrivere un libro... sei un mito...
Bacino

sara ha detto...

attendevo con ansia il resoconto! lo sapevo che sarebbe stato un successo!! ; ))

JuleZ ha detto...

Fichissimi!
Bravi e belli, belli e bravi, bravi e bravi, belli e belli!
YUPPI!!