giovedì 4 novembre 2010

HIC ET NUNC

Cape Tribulation, North Australia.


Se potessi scegliere, il più delle volte vorrei essere un animale da letargo.
Di quelli che vedevo in certi cartoni animati da bambina... che con il cambio dell'ora e le prime foglie ingiallite svolazzanti nell'aria, iniziavano a prepararsi la tana accendendo il camino, infilandosi il pigiamone di flanella, mettendo coperte su coperte sul lettone e accingendosi a godersi per mesi la dormitona più lunga e piacevole del mondo, mentre fuori imperversavano tempeste di neve e venti gelidi...
Se potessi, vorrei essere un bell'orso bruno, e andarmene in letargo a dormire e oziare, giusto fino a metà aprile...
Perchè ultimamente le mie giornate sono così frenetiche, fredde, e pure bagnate causa inarrestabile pioggia impenitente, che vorrei davvero poter staccare la spina per un pò!
Inoltre mi accorgo che le cose che mi perdo, correndo a perdifiato continuamente e ovunque, sono una marea.
Ieri sera, ad esempio.
Dopo il lavoro (nonchè una bella oretta di straordinario) dovevo correre in centro, per ritirare l'integratore per il Duca.
Era tardi, ero in riserva sparata, temevo di restare a piedi e pure che chiudesse la farmacia.
Ero agitatissima.
Mi sono fermata a fare benzina, ho guidato come un'incosciente Mr. Magoo ad una velocità vergognosa e a rischio ritiro patente, ho parcheggiato al volo e ho fatto in tempo a fare tutto.
Uscita dalla farmacia, mi sono sentita una cretina.
Ma c'era davvero bisogno di angosciarmi così???? E di correre così???
Avevo il cuore che martellava Rakmaninov e si dondolava appeso alla mia epiglottide.
E non mi ero neppure accorta che era una serata deliziosa, con un cielo sereno e già stellato, con l'aria non troppo fredda e pochissime persone in giro...
Una volta tranquillizzata, mentre tornavo camminando verso la macchina, mi sono accorta che dalle finestre di alcune case si poteva vedere qualcosa attraverso le tende socchiuse... e in una ho intravisto un albero di Natale addobbato e illuminato...cosa che all'inizio mi ha sorpresa, e poi mi ha molto emozionata, mi ha rubato un sorriso e mi ha fatto venir voglia di tornare di corsa al nostro attico e addobbare subito tutto il soggiorno, perchè l'idea di avere l'atmosfera natalizia per ben 2 mesi mi ha subito allettata...(ma tanto il Duca è super tradizionalista, e l'Albero si fa l'8 Dicembre, punto e basta, quindi figuriamoci! )
E poi, fuori da un'altra finestra, questa volta buia, ho notato un lumino, di quelli piccoli e rossi, da chiesa, acceso...
Subito ho pensato che dietro quella piccola fiammella bruciava di sicuro una preghiera...un desiderio...e mi sono un poco commossa, immaginando che come me, in questo momento nel mondo, ci sono davvero tante, tantissime persone che sospirano, piangono, soffrono per una speranza che comunque, nonostante le difficoltà, continuano a mantenere viva dentro il loro cuore...
Il profumo di spezie, passando davanti al negozio etnico...
I colori caldi delle lane nel negozio di scampoli...
Il suono fresco delle risate di una bimba che gioca ad inseguire il suo cane, nel vicoletto pedonale.
Il peso della scatola dell'integratore in borsa...una scatolina grossa, e anche un pochetto cara, porcaccioggiuda...ma con un peso che non dipende tanto dalla sua massa...ma da quello che rappresenta...
Il cielo limpido, limpidissimo dopo le piogge interminabili degli ultimi giorni, e tutte quelle stelle a guardarmi da lassù...

Mi sono sentita una cretina, si.

Perchè non solo la mia Pirlettina balla Maracaibo, e si alza a dismisura, quando mi agito così.
Ma per di più commetto un peccato mortale perchè presa dalla frenesia mi dimentico di quanto sia Meraviglioso esser parte di questo Tutto, e quanto sia affascinante tutto ciò che mi circonda!
Si, sarebbe bello andarmene in letargo per l'intero inverno...
Ma poi mi perderei il mio compleanno, il Natale, la neve, le castagnate, le tisane bollenti, rientrare in casa dopo ore al freddo e mettersi di culo davanti al caminetto caldo di mia nonna...
Insomma, molto meglio così.
Voglio imparare presto un buon metodo di autocontrollo per la mia ansia.
E voglio camminare più piano, annusare di più le cose, pregustare di più i sapori, ascoltare con più attenzione sia i suoni che le persone, e trovare la mia dimensione nel qui ed ora.
Spero con tutto il cuore che nasca presto una ricorrenza di questo tipo, nella nostra settimana blog...
... vero MARTI e MARTA?!  ;)

12 commenti:

Marta ha detto...

ILA devi solo attendere ed io e Marti ti stupiremo.
Ciò che ha scritto Marti nel suo post è davvero bello e mi ha proprio suscitato l'idea di fermarci e condividere per noi stesse prima che per il blog! :)
Ieri ti sei fermata e hai visto un cielo stellato bellissimo, sono attimi di cui dobbiamo nutrirci e non dimenticarci!
è bello sapere che oltre a me e Marti c'è un'altra sostenitrice di questa avventura...
A mercoledì! ;)

mugs for two ha detto...

E voglio camminare più piano, annusare di più le cose, pregustare di più i sapori, ascoltare con più attenzione sia i suoni che le persone, e trovare la mia dimensione nel qui ed ora

Sì... questo è il segreto della vita. Ti abbraccio forte...

sara ha detto...

anche io spesso mi affanno e mi angoscio per delle sciocchezze...ti capisco benissimo! ; )
si impara giorno per giorno il gusto e il piacere del vivere il qui e ora...

Enzo ha detto...

Qui e ora! Che bel titolo per il tuo post. Qualche mese fa l'ho scelto anche per un mio articolo..Io d'inverno vado in letargo. Ma la mia testa è sempre un vulcano!
Ciao!!

EvaQ. ha detto...

è bellissimo prendersi il tempo giusto per ogni cosa...solo così si può capire l'importanza di quello che si sta facendo e la fortuna di poterlo fare...
Grazie per essere passata da me...ho curiosato un po' fra i tuoi post...blog molto carino...ti seguo...bye

Melie° ha detto...

wow Ila che spettacolo prendersi il tempo per le piccole cose...perchè non la crei tu questa ricorrenza sul blog? io ci sto :-)

bussola ha detto...

la capacità di assoparare la bellezza delle piccole cose....denota grande sensibilità d'animo

Bridget ha detto...

Grazie Ila! Per il tempo della lettura del tuo post hai fatto fermare anche me! :) Ti capisco perfettamente, anch'io vado ogni giorno a 3000 e poi appena mi fermo un secondo, basta, non mi riprendo più e la giornata può finire... :(
Se organizzi qualche "ricorrenza" ci sto anch'io!
Buonissima giornata e buonissimo w-e!!!! :)

Memole ha detto...

Bisognerebbe imparare ad assaporare di più ogni singolo momento e non farci trascinare nella frenesia del quotidiano. Hai proprio ragione.

Tizyana - Azzurraa ha detto...

E' vero, bisognerebbe fermarsi ogni tanto e imparare ad apprezzare le cose belle e semplici attorno a noi, la natura, il cielo, la bellezza di un tramonto,sì, poter dormire un lungo letargo, potrebbe essere allettante, ma come hai detto tu, si rischierebbe di perdersi molti attimi preziosi di vita vera.

JuleZ ha detto...

VUOI SAPERLA TUTTA?
A Cape Tribulation non ci sono stata ma il mio viaggio di nozze è stato in Australia:

Darwin
Kakadu
Katherine Gorge
Ayers Rock
Kings Canion
Alice Springs
Cairns
Green Island
Sidney

Quand'è che ci incontriamo?
Meno male che tu sei bionda e che nella mia famiglia non c'è nessuno così se no penserei veramente che ci hanno divise in culla!

ILA ha detto...

Julez, noi abbiamo fatto:

MELBOURNE
KANGAROO ISLAND
ALICE SPRINGS
KINGS CANYON
AYERS ROCK
CAIRNS
CAPE TRIBULATION
SYDNEY

e BORABORA

Davvero, incontriamociiii!!!!!
:)