martedì 30 novembre 2010

COSE DA FARE PRIMA DEI 30 ANNI

Tra poche ore dovrò aggiornare il profilo e scrivere 30ENNE.
Si, sono 30.

Quando avevo 16 anni, ho stillato una lista.
COSE DA FARE PRIMA DEI 30 ANNI
Manco avessimo detto: " Cose da fare prima di morire"
Eppure mi sembravano lontanissimi, i 30 anni.

Mi sembrava seriamente rappresentassero il passaggio obbligato dall'età dei sogni, delle potenzialità, delle prove ed errori, dell'anarchia, della lotta contro le convenzioni, l'ipocrisa, le imposizioni della società, dell'idea che da grande avrei venduto collanine e vissuto come una hippie sulla spiaggia, l'età dello sballo... a quella della seriosità, del mettere giudizio, del far su famiglia, delle regole da seguire, del bon-ton, del sedersi ad una scrivania, della cravatta e della gonna sotto il ginocchio, del non andare più in discoteca che ormai non c'hai più l'età...
Credevo che lo scarto sarebbe stato improvviso e traumatico.
Invece manco mi sono accorta, di esserci arrivata.
Dopo i 16 sono stati 18.
Poi 20.
Poi 25.
E dai 25, languidamente, in un attimo ecco arrivare i 30.

Ovviamente, oltre al bunjee-jumping
al paracadutismo
ad un viaggio in Giappone
e a un safari in Sud Africa
c'era "Fare un figlio", nella mia lista delle cose da fare prima dei 30...
E altrettanto ovviamente non ce la farò, a farlo in tempo.

Però.
Però, al diavolo, se mi fermo a pensarci la verità è che la mia lista ne ha tantissime, di cose depennate!

Sono stata a Los Angeles, al Grand Canyon e a Las Vegas.
Sono stata a Londra, a Parigi, a Barcellona, a Praga.
Sono stata a New York. Al Moma, a Central Park.
Ho girato l'Australia. Visto canguri, koala, coccodrilli, pinguini.
Sono stata a BoraBora, e ho nuotato con gli squali e le mante.
(si capisce che vado pazza per i viaggi, a questo punto...??)

Sono stata ballerina di fila, poi tra le protagoniste, e infine prima ballerina.
Nello Schiaccianoci, nella Fille Mal Gardee e in Alice.
Ho danzato al teatro Carcano di Milano, all'Operà di Bucarest, al Donizetti di Bergamo.
Coreografie di Biagio Tambone, Andrea Piermattei, Massimiliano Volpini...
Ho studiato con il Maestro Podini...maestro di Roberto Bolle e Massimo Murru presso il Teatro Alla Scala di Milano....e compagno di R. Nureyev sulla scena.
E ho fatto tesoro di tutto quanto.
Riempiendomi il cuore.

Ho montato all'inglese, a pelo, all'americana.
E passeggiato a cavallo in spiaggia, oltre che fatto dressage e gare ad ostacoli.
Bellissimo.

Mi sono laureata.

Mi sono innamorata.
...Ben 2 volte...
Entrambe straordinarie.
E la seconda volta è stata quella giusta.
Mi sono sposata.
E al mio matrimonio c'erano proprio tutte, tutte le persone importanti della mia vita.

Ho fatto casa.
Ho imparato a cucinare.
Ho scoperto una nuova passione: fare i dolci.
E ho scoperto che amo prendermi cura di Lui, come casalinga, anche se non lo sono, e anche se tutte le cose da casalinga mi hanno sempre inorridita.
Ho trovato lavoro.
Cambiato lavoro.
Perso lavoro.
Trovato lavoro.
Cambiato lavoro.
Ecc ecc ecc...

Ho visto i Guns n Roses in concerto.
Ho visto dal vivo Tori Amos un numero di volte infinito.
Ho conosciuto Alessandra Ferri (in aeroporto)

Ho scritto una canzone per amore.
Ho cantato in un gruppo rock!
Ho scritto una miriade (letteralmente) di poesie.
E forse prima dei 30 no, ma dopo i 30 un pensierino al pubblicare tutto potrei anche farlo.

Insomma, questi 30 me li sono goduti.
Pieni pieni.
Pieni di tutto.
E oggi sto meglio, per questo riesco a riconoscerlo.

Ora metto via la lista.
E ne faccio un'altra.

COSE DA FARE PER GODERMI I PROSSIMI 30 ANNI COME MI SONO GODUTA QUESTI.


Kiss

Ps. Grazie mille per le vostre parole.
Davvero. E per avermi appoggiata nel cambio look! ;)
Sto meglio.
Ed è anche grazie a voi.

10 commenti:

bussola ha detto...

ehi.... ti sei scordata... ho aperto un blog....

ILA ha detto...

Hai ragione!!! Solo che non era nella lista, non era...preventivato! XD
Ma vale assolutamente il posto nella prossima! ;)

DeepEyes ha detto...

Mi hai emozionata. Io di anni ne ho ancora 18, ma spero di arrivare ai 30 carcica di energia e di buoni propositi (che in questi giorni scarseggiano), proprio come te! :)

mugs for two ha detto...

Hai visto che bella lista?
Pensa che io ne ho appena compiuti 34... ed alcune delle cose che abbiamo in comune le ho raggiunte un po' dopo i 30.

Quindi?
Quindi c'è tempo. C'è tempo per fare molte cose ancora... cose che magari non immaginiamo neppure.
Perché quando "qualcosa" non c'è (ancora), non c'è. In compenso, quello che abbiamo è sempre lì e non dobbiamo mai smettere di esserne felici, come scrivi tu in questo delizioso post.

Un abbraccio grande...

Melie° ha detto...

direi che la tua lista è quanto di meglio potessi mai sognare a 16 anni...riguardo al figlio arriverà e farà parte della tua nuova splendida lista! sei una persona fantastica, che vive la vita in ogni sospiro...continua così Ila!

Pandora ha detto...

beh credo che il tuo sia un curriculum di tutto rispetto e al quale presto (sono sicura) aggiungerai anche UN FIGLIO....che se poi arriva dopo i 30 in fondo....chi se ne importa! ;-)

Paola ha detto...

Credo che questo sia davvero un bel CURRICULUM e che siano queste il genere di informazioni che dovrebbero chiedere ad un colloquio....altro che voti...energia e impegno qui sono assicurati!
Molto molto belli i capelli, ti stanno benissimo!

Alem ha detto...

Io a 30 anni volevo sposarmi con il mio ex e fare un figlio con lui, beh, pochi mesi prima del mio compleanno mi sono lasciata travolgere nella storia d'amore più bella della mia vita...

Anonimo ha detto...

pensa a quanto fortunata, da un lato, e forte e caparbia da un altro, sei stata, ad aver fatto e ottenuto tutto quello ke hai scritto nella lista. e allora vedrai ke allo stesso modo realizzerai anke questo di sognetto...sì sì ne sono sicura!!!
sally

Jacopo Cervi ha detto...

cara "non so come ti chiami",
ho letto il tuo post per caso, essendo in cerca delle cose da aggiungere alla mia personale lista delle cose da fare prima dei 30.
mi hai fatto commuovere!
ero talmente impegnato a cercare cose nuove da fare, preso letteralmente dall'ansia di rimanere indietro rispetto alla vita, agli altri, alla proiezione perfetta di me stesso, da non serbare la giusta considerazione per quello che sono riuscito a realizzare fino ad adesso.
leggere le tue parole mi ha riportato un passo più avanti verso la realtà, quella realtà che ultimamente mi è sfuggita troppo spesso dalle mani.
ti ringrazio
con affetto, il "tuo sconosciuto"
J.C.