venerdì 27 agosto 2010

UN ANNO

Un anno fa, il ritorno dal viaggio di nozze.
Lui & Io.
Giovani, abbronzati, ricchi di quelle 3 settimane australiane, con gli occhi pieni di tutti i posti, i profumi, le persone, i voli, i cieli, il mare, i cibi di un dove lontanissimo.
Lui & Io.
Due cuori straripanti di amore, promesse, curiosità per l'inizio della vita insieme, e i primi passi in una casa nuova di zecca tutta per noi, costruita da noi, mattone su mattone, colorata da noi, plasmata ad immagine e somiglianza dei nostri sogni, nostra come nient'altro lo è mai stato.
Lui & Io.
8 Mesi fa, il nostro primo Natale insieme, da marito e moglie.
Lui & Io.
Svegliarci nel lettone, darci il buongiorno ed essere i primi a farsi gli auguri, scoprire i regali sotto il primo Albero di Natale tutto nostro, trattenere il fiato per una sorpresa dietro l'altra, baciarci infinite volte, cucinare insieme per la Famiglia Allargata che ci ha invaso casa e riempito l'aria di risate e allegria.
Lui & Io.

3 settimane fa, le nostre prime ferie estive dopo la luna di miele.
2 settimane nella Toscana più calda, profumata, di pini e ragù di cinghiale, di lavanda e doposole all'aloe, di sole, mare limpido, rocche medievali, paesini affollati, crepe alla nutella, passeggiate sul bagnasciuga e calippo alla cocacola.
Lui & Io.

Eppure.

Eppure oramai non siamo più solo Lui & Io.
E' tangibile, è quasi fisica, l'assenza di chi non c'è.
Il desiderio di entrambi è tale da aver dato quasi forma e sostanza alla sua mancanza, ed è come se ci fosse, pur non essendoci, e questo vuoto pesa più di quanto potrebbe pesare un bimbo reale.

Siamo diventati Lui & Io & "Lui/Lei che non c'è"...

Lui non ne parla.
Praticamente mai.
Leggo nei suoi occhi tutto il non detto, e dentro me sento stringersi un nodo ruvido, giù per la gola, perchè avrei tanto voluto regalargli il dubbio, l'emozione soffocata, la gioia della scoperta, le lacrime di sorpresa... Ma non è stato così...
E non è così ancora...e non so se lo sarà mai, perchè ogni mese conosciamo il giorno della mia ovulazione, conosciamo il giorno previsto del ciclo, conosciamo il quantitativo di acido folico in ogni bustina di Inofolic, e il prezzo delle scatole degli stick ovulatori Persona...
Tutto questo distrugge e calpesta ogni magia, e sono la prima a riconoscerlo, la prima ad aver detto, in tempi non sospetti che no, io non sarei mai intervenuta, io avrei 'rispettato' il mio corpo e il mio Destino e atteso il momento nel momento in cui da Lassù Qualcuno avrebbe deciso che era ora...
E invece... Si, perchè pur tentando, non riusciamo a farne a meno, a 'pensare ad altro', a lasciar fare alla Natura, sentiamo l'estenuante e frustrante esigenza di "essere sul pezzo", di avere il controllo della situazione, di non correre il rischio di perdere l'occasione, la 'volta buona'...
Siamo diventati lucidamente folli, nella nostra condivisa pazzia.
E amarissimamente tristi.

Sono passati 6 mesi, e non sarebbe poi così tanto, visto dal di fuori.
Per noi però è un secolo.
Siamo tornati dal mare abbronzati, ma non mi sembra più poi così giovani, scorgo delle rughe di preoccupazione che...non so...prima non notavo.
E a tutti quelli che mi chiedono come va rispondo:
"Io? Tutto bene, al solito!"
Mentre in realtà vorrei rispondere che mi sento in continua attesa, quasi 'sospesa', trasparente, come in un limbo di 31 giorni che si ripete in loop, all'infinito....
ciclo
attesa
ovulazione
attesa
speranze
ciclo
e di nuovo daccapo....

Gli esami sono perfetti da ambo le parti.
Le visite più che positive.
Le gine (e ne ho viste 3 da Gennaio!) esageratamente ottimiste.

Bof...

E i commenti della gente sul perchè non abbiamo ancora fatto un erede, e quanto volete aspettare, e Ilaria và che a Dicembre sono 30, diventano ogni giorno più fastidiosi...o forse siamo noi ad essere via via più suscettibili...

Che post deprimente che sto scrivendo!
Mi scuso in anticipo per chi se lo sorbirà, magari sperando nel colpo di scena finale...
Mi sa che a 'sto giro vi deluderò.

E' che a volte cerchi uno spazio dove sfogarti e buttar fuori i demoni.
I miei oggi li butto qui.
Ma non li sto dando a voi, sia ben chiaro!
Non sia mai!!!
Li butto fuori qui così che se qualcuno ha voglia di aiutarmi, prende tra le mani la stessa scopa di saggina che ho io, e come in un film di streghe di cui non ricordo il titolo, mi fa compagnia e mi aiuta a buttar in cortile tutta questa 'polvere' scura...
Quindi solo per il fatto che ve lo siete sorbito...beh, GRAZIE.
Un grazie grosso così.

E' iniziato un altro ciclo.
Un'altra luna.
Un'altra speranza.

Che Dio ci assista.

19 commenti:

Piccolalory ha detto...

Scopa in mano, ti aiuto io, consegnami tutto e lo buttiamo via! Cara, non so se hai, se avete Fede, ma credi, ogni cosa arriva a suo tempo ed è il momento più opportuno... goditi l'adesso, so che è difficile e forse superficiale ti pare il mio consiglio ma godete di voi due, riscoprite piccoli gesti, grandi avventure, progettate viaggi... fate tutto quello che per un po', dopo, questo angioletto non vi permetterà di fare... non abbiate fretta, alimentate il vostro Amore, non chiudetevi nel pessimismo e tantomeno nel mutismo, create un nido fatto di parole e di progetti, senza paura... lui/lei vuole osservarvi dalle nuvole ancora un po' :-)

MamaMagò ha detto...

Ila, ciao!! Io non posso dirti di avere fede perchè beh, proprio io non ce l'ho...però posso dirti che la cosa migliore da fare è proprio buttar via la polvere scura...è tutto a posto,no?le analisi vanno, bene, no? le gine sono ottimiste..a posto! Ora devi solo sgombrare la mente e non fissarti sulla cosa..un pò come l'acqua per la pasta: se la guardi non bolle mai! Appena ti volti..zac!Eccola che "scaloscia" (termine prettamente fiorentino antico)!
Quindi, per il niente che conta, il mio consiglio è di tornare a guardarvi come voi due, senza assenze di terzi..e fai tutto ciò che facevi prima..esci, bevi, vai al cinema, lavora, balla per casa...e stai tranquilla. Io sono certa che quando meno te l'aspetti, la stellina deciderà che è ora di uscire da dov'è per venire a vedere l'albergo dove passerà 9 mesi!!
DAI!! Un abbraccio

Fastidiosa ha detto...

Ciao cara! Ho in mano la tua scopetta da anni e posso solo dirti... fatti forza e siate positivi.
Vogliatevi bene e parlate. Parlate tra voi e confidatevi. Ho passato periodi di ogni genere, fatto analisi e controlli di ogni tipo. 6 mesi sono lunghi lo sò ma pochissimi se consideri i tempi medi di cui parlano i ginecologi oggi giorno. Io non ne parlo sul blog... ma alle amiche si. Se hai bisogno io ci sono! E di solito porto pure fortuna alle altre!
un abbraccio L.

ILA ha detto...

Oddio, ragazze, che dire...
Mi avete lasciata senza parole,e con un sorriso dolce disegnato sul viso :)
GRAZIE.
Lo so, avete ragione, la mia situazione è fortunata, e dovrei godermi di nuovo come ho sempre fatto il Bello di avere Lui, di amarci alla follia, di essere liberi di fare andare tirar tardi partire senza dir niente e quando ci pare solo per il gusto di un caffè a Genova all'alba...
A volte i pensieri ti prendono così, e finchè sono nella tua mente sembrano giganteschi, enormi, ingestibili. Eppure condividerli con voi li ha ridimensionati un bel pò, e oggi anche grazie al vostro sostegno, mi sento + leggera e + propositiva: voglio dedicarmi a noi, questo weekend, e seguire il vostro consiglio, cercare di non pensarci...non assicuro il risultaqto, ma l'impegno quello si!!! :D
Prometto di non guardare + l'acqua in attesa che bolla ^-^ e di guardare + spesso il cielo ;)
E spero di potervi dare presto una buona notizia!
Grazie ancora di cuore... :)
ILA

Bridget ha detto...

Credo che tu lavori per uno di quei posti che da 3 anni circa a questa parte permettono a me di lavorare... per questo motivo e a causa di questa mia situazione un po' "traballante" credo di poterti ben capire!
Giustamente, come già hanno detto sopra di me, bisogna concentrarsi sul presente e cercare di vivere al meglio ogni singolo momento, perchè altrimenti potrebbe succedere che, tra qualche mese o più, voltandoci indietro vedremmo che il tempo ci è volato, senza accorgercene...
:)

VD ha detto...

Cara, leggo per la prima volta il tuo blog e secondo me dovresti goderti la vita con serenità. Una piccola creaturina arriverà presto da voi, per avere tutto l'amore che avete da darle. La tua dolcezza troverà presto una piccola stellina da accudire. Un abbraccio!

valentina ha detto...

Arrivo ora nel tuo blog...guarda anch'io in questi giorni sono triste ma nella situazione opposta alla tua..diventare mamma è faticoso e a volte ci si sente stanche...è buffo vedere le due facce della medaglia ;)
ti auguro tutto il bene possibile..mi sembri una persona molto dolce e desiderosa di condividere il proprio amore..
ti abbraccio!

Anonimo ha detto...

illa io quando ero in cerca leggevo un sacco di gente che consigliava di stare tranquilli e rilassati e mi veniva da sclerare! xke, dicevo, come si fa a NON pensarci?
poi mi sono messa d'impegno, mi sono concentrata su di noi, su me e lui, e ho pensato: davvero serve un bimbo per dare senso a tutto questo? davvero non posso essere felice senza? Allora ho guardato l'altra faccia della medaglia, ho visto il nostro amore, ho visto quant'è importante coltivare il nostro essere in due, ho iniziato a programmare futuri viaggi, a cercare cose nuove da cucinare, film da vedere.... e io e lui ci siamo detti: se anche il bimbo arriva tra un anno o due... noi intanto ci godiamo la vita!
in quel mese sono rimasta incinta, non so se x caso, fortuna o perché ci eravamo rilassati, ma di fatto avevo cambiato il mio pensiero, il mio pessimismo era diventato ottimismo per il solo fatto che io sono felice prima di tutto con LUi...

Illa so che dirti di stare tranquilla sembra inutile, ma davvero, è così...
e ti dico pensa al Luo, a tutte le cose belle che potete fare insieme, alla vostra casina, al vostro amore, ai vostri viaggi, pensa a tutto questo... sii positiva e chiudi per un secondo il pensiero del bimbo in un armadio...
Ti auguro tutto il bene del mondo, lo sai!

Francesca
(fra'82)

Anonimo ha detto...

Ilaaa, mortacci tua!! Mi sono commessa...Che dire?? Che ti capisco...io stessa quando sento la frase "Nn pensarci" divento una iena...e pensa che era la stessa frase che anni fa dicevo io alle mie amiche nella mia stessa (ora) situazione...Ti auguro ogni bene...ma vorrei solo che riuscissi a sorridere...io mi sto impegnando a farlo...mi sto concentrando su altre cose...sto organizzando un mercatino di beneficenza per Settembre, e questa cosa mi sta impegnando mentalmente molto...e poi sto, anzi, DOBBIAMO pensare al Fecondincontro...e anche questa cosa assorbirà i nostri pensieri...
Per cui ... pensa, cerca almeno di pensare, ad altre cose...in fondo state bene, siete giovani, nn avete problemi...e il bimbetto vuole solo farvi aspettare ancora un +...in fondo le cose tanto attese sono sempre le + belle...Un bacione Stellina....Scricci

Martina e Matteo ha detto...

E' la prima volta che passo di qui e il tuo post mi ha "commossa". Non oso neanche immaginare quello che stai provando ma ti auguro di riuscire a realizzare il tuo sogno...e magari tra 1 anno ci ritroviamo qui...con te alle prese tra pannolini e notti insonni! ;-)
Un saluto

ILA ha detto...

Grazie di cuore a tutte voi, ragazze! :) Se Qualcuno lassù ha sentito tutte le vostre belle parole e i vostri auguri, magari si 'scioglierà' un pò e chissà che non decida di mandarci un bel Regalo per il compleanno di mio marito a fine Settembre.... ;)
A parte gli scherzi, vi ringrazio di cuore.
I vostri commenti hanno dato senso al mio blog.
Un abbraccio.

Anonimo ha detto...

ciao stella! passo ankio di qua per caso.....ma fatalità. mi trovo nella tua stesaa situazione. e scaccio la preoccupazione ke mi assale. e ci penso ogni istante...come si fa a non pensarci? anche per noi sono sei mesi, anzi 7, tutte le mie amiche non hanno avuto nessuna difficolà e noi?? a dicembre sono 32 per me, e sento ke è così tardi...dopo i primi mesi di lacrime siamo passati al riderci su, a farne come prima + di prima, è meno opprimente ma....il pensiero cè, sempre. e ki sa e kiede e ti guarda quasi con pietà....è cosi frustrante. cmq in bocca al lupo ila, vedrai ke ce la faremo anke noi!! un bacione, sally.

ILA ha detto...

SALLY: grazie mille di avermi scritto, a volte basta scoprire che qualcun altro vive quello che stai vivendo tu, per sentirci meno sole, in questo Cammino... Non abbiamo tanti anni di differenza, tieni duro anche tu, la Natura o la Medicina prima o poi ci aiuteranno a realizzare il nostro grande Desiderio, ne sono certa! Te lo auguro di cuore! Un abbraccio

erounabravamamma ha detto...

stai tranquilla! resti incinta quando ti rilassi. avete anche già fatto gli esami, non ci sono problemi! è successo anche a me con la prima figlia. scusami se sono un po' brusca: non pensare all'assenza ma alle presenze della tua vita! te lo dico perché ci sono passata, come anche un sacco di gente che conosco. susussususu! distraiti, impegnati in qualcosa che ti piace, e non ci pensare (troppo)! so che è difficile non farlo, ma 6 mesi non sono veramente nulla. e neanche 7. e neanche 32 anni (mi ha fatto impressione il commento anonimo lassù). bacioni e in bocca al lupo, stai tranquillaaaaaa (scusa se sono ripetitiva)

ILA ha detto...

Che dire, mi impegnerò a seguire il tuo consiglio, e prometto di leggerti spesso anche come 'cura' per distrarmi dai mie i pensieri fissi!!! ;) Anche il tuo libro mi ispira moltissimo, e avendo già comprato MACHEDAVVERO e UNA MAMMA DA URL...mi sa che il tuo sarà il prossimo! ^_^ Grazie ancora e....OHMMMMMMM, ecco, faccio meditazione e sto tranquillaaaaaaa!!! :)

Tina ha detto...

Ciao Ila, anche io passavo di qui per caso (o forse no?) ho letto la tua pagina di diario intimo e non posso non scriverti e condividere i mie pensieri. In queste settimane in me battono due cuori ma ancora non sono pienamente consapevole di quello che sto vivendo e che ho atteso forse da una vita intera (ricordo che volevo essere madre prima ancora di desiderare di essere compagna e moglie già dall'età di 18 anni...)Ho 46 anni, anni fà (a differenza di quanto hanno detto a te) mi avevano detto che non avrei potuto avere bimbi ma nonostante ciò ho vissuto parte della maternità (ho due bimbi che giocano con gli angeli) Avevo trovato la serenità dopo l'esperinza della perdita (perchè o si fa pace con Tutto o si può arrivare alla follia per il dolore)Da un pò di tempo non ci pensavo più: ho cercato di trovare la gioia in tutte le cose della mia vita, senza che nessuna prendesse il posto di questo mio desiderio ma facendo di questo vuoto un vuoto fertile. A giugno ho fatto un biglietto per un viaggio da fare ad Ottobre per un master negli Usa .... aLuglio scorso ecco che arriva questo dono inatteso! Non so come andrà.... ma vivo un giorno per volta, senza fare programmi perchè anche queste giornate sono preziose....
Io credo che lui/lei ci sia e credo che tu possa anche parlargli...
Ti Abbraccio forte
Tina
http://tinafesta.wordpress.com/2010/08/16/lettera-a-mio-figlio/

ILA ha detto...

Carissima Tina, il tuo commento, il racconto di Te, mi hanno davvero toccata, e non so trovae, al momento, parole per dimostrartelo e per ringraziarti. Si, hai ragione, Lui/Lei esiste, lo so, lo sento, e sono così felice, pur non conoscendoti, che ti abbia fatto un Dono tanto Magnifico, sebbene dopo tanto tempo e non oso immaginare quanta sofferenza! In verità, non sempre è così facile Credere, specie nel dolore, o come nel mio caso, nella frustrazione, ma le tue parole e il tuo esserti voluta fermare proprio qui, da me, per me, mi hanno fatto davvero Bene e mi hanno regalato un sorriso. Ti sono grata, e spero di poter avere spesso notizie tue e del Miracolo che porti in te. Ti auguro una bellissima e serenissima gravidanza, e una maternità ancora + bella di quella a te tanto desiderata. Un abbraccio e... scrivimi ancora! :)

mugs for two ha detto...

Quanto ti capisco... Io sento che la mia vita è piena, noi ci sentiamo comunque una famiglia... fatta di due persone, ma comunque una famiglia... e sono grata alla vita per tante cose. Però è normale, credo, che una certa assenza si faccia sentire.
Ti auguro davvero che duri ancora poco... e vedrai che tutta questa attesa ti farà una madre migliore, un giorno. Più paziente, più consapevole.

S.

JuleZ ha detto...

ANCHE NOI SIAMO ANDATI IN AUSTRALIA IN VIAGGIO DI NOZZE!
Beh non so che dire.. Veramente!