mercoledì 7 marzo 2012

Non so...

 
Eccomi.

Alla fine non ho resistito, e sebbene il Duca avesse
l'appuntamento alle 11,in Humanitas, a mezzogiorno e mezzo
sono uscita per telefonargli e sapere.


Non so cosa pensare, sono così scossa...

Giuro, non so nemmeno io se essere sollevata o disperata...

L'andrologo dell'Humanitas ha visto gli esiti degli esami del Duca e dell'ecocolordoppler di mercoledì, e ha detto esplicitamente che a suo parere mio marito NON è da operare.

Lui (e io pure...) è rimasto di sasso.

Gli ha detto che NON è da operare, NON è da inseminazione, e che nè lui nè il suo collega che l'ha visitato mercoledì scorso lo opererebbero.

Gli ha proposto un altro esame, molto particolare, che non fanno tutti i centri, e che anche loro fanno solo da 1 mese, nel quale si verificherebbe che gli anticorpi del Duca non
stiano attaccando i suoi spermatozoi.

Gli ha prescritto per un mese un antibiotico (Levoxacin 500) e un integratore specifico (Fertilex), per vedere di risolvere la prostatite che gli causerebbe un'ostruzione dei dotti seminali, ma a parte questo visto il suo spermiogramma gli ha detto che
NON SI CAPISCE COME MAI FINORA NON SIAMO RIUSCITI
AD AVERE UN CONCEPIMENTO NATURALE!!!!!!!


Non se lo spiega.

Ve lo scandisco meglio?
LUI - NON - SE - LO - SPIEGA !!!


Io...non so davvero cosa pensare...

Chiudo gli occhi, faccio un grande respiro, e poi decido di guardare i miei piedi, mentre un passo dopo l'altro continuo il mio cammino.
Perchè se alzassi la testa e non vedessi nulla al di là della linea dell'orizzonte, oggi come oggi sono certa che perderei veramente il lume della ragione, questa volta.


7 commenti:

Alem ha detto...

Ila, non guardare più in là di quanto è necessario. Un passetto alla volta.
Prendila come una buona notizia, anche se comprendo che non è proprio così. Avere delle certezze e degli scogli certi da superare ed abbattere puo' sembrare piu' facile per chi lotta, ma credici, dai.

sononera ha detto...

Ti abbraccio, solo questo.

kikka ha detto...

un passo alla volta... un bel respiro ed un passo alla volta...
ti abbraccio

Nina ha detto...

Ila io mi rendo sempre più conto che il nostro cammino è davvero lungo e complesso, oltre la nostra immaginazione. Tutto è fuori controllo e ogni vittoria spesso è momentanea e nasconde altro. Più scavi e vai a fondo più sono le cose che emergono e spaventano. Ora capisco perché molte coppie preferiscono rimanere in superficie, non indagare, perché è davvero difficile poi sostenere il peso delle scoperte. Ma tu, voi, avete scelto la strada della verità e come tu stessa hai ben espresso, solo questa ci renderà liberi. Hai la forza necessaria, tu lo sai che ce l'hai. I momenti di crisi ci sono proprio per chiamare a raccolta le risorse, riscoprirle e rimetterle in gioco. Sono con te tesoro, sempre :*

marti ha detto...

un super abbraccio la meta è sempre +vicino ne sono certa...resisti! un altro mega abbraccio

ilaria ha detto...

Non mollare, coraggio!

Anonimo ha detto...

Un passettino dietro l'altro, piano piano...si arriva sempre lì, dove si vuole arrivare. Forza, Sis!!
Un abbraccio!
Magò